L’influenza da virus A/H1N1 è un’infezione virale che colpisce l’apparato respiratorio e comporta sintomi simili all’influenza stagionale. Nonostante sia principalmente causata dal virus A/H1N1, possono essere coinvolti vari ceppi di virus influenzali di tipo A. I primi casi sono stati associati al contatto ravvicinato tra esseri umani e suini. È in questo ambito che si sarebbe verificato il salto di specie: il virus di origine suina ha subìto adattamenti che ne hanno permesso la trasmissione tra le persone.

virus-h1n1-influenza-suina-influenza

Quali sono i sintomi dell’influenza H1N1?

I sintomi tipici dell’influenza da virus H1N1 sono:

  • debolezza, 
  • sonnolenza, 
  • febbre, 
  • perdita di appetito, 
  • dolori muscolari, 
  • tosse. 

Possibili complicanze possono portare a sintomi più gravi come la polmonite.

Influenza A H1N1: come si trasmette e quanto tempo dura?

I sintomi dell’influenza H1N1 si manifestano dopo un’incubazione variabile da 1 ai 7 giorni.

Una volta contratta l’infezione, gli adulti possono trasmetterla ad altre persone per un periodo di circa 5 giorni dall’inizio delle manifestazioni, mentre i bambini sono contagiosi per circa 7 giorni dalla comparsa dei sintomi.

La prevenzione delle complicazioni dell’influenza da virus A/H1N1 è possibile attraverso la vaccinazione.

famiglia-influenza-virus-h1n1-suina

Influenza A H1N1: quali sono le possibili complicazioni?

Come l’influenza stagionale, anche l’influenza suina può causare un peggioramento di patologie croniche pre-esistenti come:

  • asma, 
  • diabete,
  • cardiopatie. 

I soggetti più a rischio sono bambini, anziani, pazienti immunocompromessi e con malattie croniche.

La prevenzione dell’influenza da virus A/H1N1 è possibile attraverso la vaccinazione.

Quale test effettuare per la diagnosi di influenza A/H1N1?

Il test di elezione per la diagnosi dell’influenza H1N1 è il tampone molecolare che permette di identificare sequenza virali di RNA specifiche a partire da un semplice tampone oro-faringeo.

Rilevare l’infezione respiratoria causata dal virus in modo rapido e preciso non solo aiuta a somministrare ai pazienti un adeguato trattamento antivirale, ma riduce anche le degenze ospedaliere e l’uso di antivirali non necessari.

Il CSM – Centro Servizi Medici esegue esami molecolari ricercando, anche, con un singolo test i principali virus respiratori come i virus dell’influenza A e B, i virus parainfluenzali (PIV), il virus respiratorio sinciziale (RSV), l‘Enterovirus, l’Adenovirus.

Dott.ssa Maria Luisa Casella

Articoli simili