test microbioma

Cos’è il microbiota orale?

Il microbiota della cavità orale è l’insieme dei microrganismi commensali, simbiotici e eventuali patogeni presenti nel cavo orale ed è uno dei più complessi del corpo umano per numero e varietà di specie presenti. Sono stati identificate più di 700 specie differenti di batteri, alcune specie di funghi e di protozoi. La colonizzazione microbica di questo habitat è facilitata dalla disponibilità di detriti epiteliali, dalla presenza delle mucoproteine salivari, dal pH e dalla temperatura.

Quali sono le funzioni del microbiota orale?

Il microbiota orale svolge un ruolo cruciale nel mantenimento dell’omeostasi, nella protezione e nella prevenzione dello sviluppo di malattie della cavità orale. Il cavo orale esercita un’influenza anche sulla faringe, sulle tonsille, sulle tube di Eustachio e sull’orecchio medio.

microbiota orale

Microbiota orale alterato: cause e sintomi

La proliferazione dei batteri patogeni e la diminuzione dei batteri simbiotici, possono provocare diversi sintomi quali:

  • tonsilliti, 
  • faringiti, 
  • otiti, 
  • carie, 
  • afte, 
  • stomatiti, 
  • sanguinamento gengivale,
  • gola infiammata,
  • numerosi altri sintomi.

Il microbiota orale svolge un ruolo importante nella genesi di patologie anche non strettamente correlate al tratto oro-faringeo quali malattie cardiovascolari, infiammazione intestinale, disturbi metabolici, cirrosi epatica, cancro, malattie del sistema nervoso (come la malattia di Alzheimer), diabete, obesità, sindrome dell’ovaio policistico e malattie del sistema immunitario come l’artrite reumatoide, aterosclerosi.

Inoltre, è stato visto che la presenza di specifici batteri orali può incrementare il rischio di insorgenza del tumore esofageo.

Come avere un microbiota sano?

Le condizioni nella cavità orale, sia i parametri fisici sia chimici, risentono dell’ esposizione dell’ambiente esterno. La microflora è differente nei vari siti della cavità orale quali saliva, lingua, denti, guance, palato duro e molle.
Diversi fattori endogeni ed esogeni contribuiscono alla composizione del microbiota orale, tra i fattori che ne influenzano la composizione vi sono:

  • Dieta, 
  • fumo,
  • consumo di alcol, 
  • uso di antibiotici, 
  • gravidanza,
  • contatto e baci.

In particolare, i fattori che maggiormente danneggiano il microbiota del cavo orale sono:

  • gli zuccheri;
  • il fumo;
  • l’alcol;
  • gli antibiotici.

Al fine di mantenere l’omeostasi batterica orale, è importante evitare i fattori che lo danneggiano e privilegiare un’alimentazione ricca di fibre ed evitare alimenti ricchi in grassi o zuccheri.

Microbioma orale: il test

Il test del Microbioma è un’analisi finalizzata alla valutazione del microbiota orale. Rappresenta un valido supporto diagnostico e di monitoraggio non invasivo per differenti patologie. L’uso di metodi molecolari ha ampliato notevolmente le conoscenze sul microbioma orale.

Il test basato sul sequenziamento genico mediante tecnologia NGS (Next Generation Sequencing) permette la caratterizzazione della composizione e della funzionalità della flora batterica orale utile per preservare l’equilibrio o far fronte ad eventuali condizioni di disbiosi.

Il test non è invasivo e si esegue tramite tampone buccale.

Articoli simili